Bruno Fasana, Batteria e Percussioni

BATTERIA e PERCUSSIONI

 

CORSO BATTERIA

 

Sebbene i tamburi e strumenti a percussione abbiano origini molto antiche, la Batteria vera e propria è uno strumento molto giovane e le prime orchestre di jazz con questo strumento nascono durante i primi anni del 1900 in America. Il set è un insieme di strumenti a percussione (tamburi, piatti etc.) che in precedenza venivano suonati singolarmente. Col passare degli anni la Batteria si è evoluta ed è cambiata a seconda dei generi musicali.

 

Scopo del corso è acquisire le giuste abitudini per far sì che suonare uno strumento come la batteria  risulti il più naturale possibile,  obiettivo raggiungibile con la giusta dedizione e applicazione.

 

PROGRAMMA

 

1° Livello- Principiante

 

Presentazione della batteria, funzione dei vari pezzi che compongo la batteria e a come si scrivono sul pentagramma; funzione dello strumento nella musica d’insieme. Impostazione  delle mani, impugnatura, prendere confidenza con i movimenti, postura, impostazione  dei piedi. Esercizi preparatori e di riscaldamento. Riconoscere ed ascoltare la batteria in brani conosciuti e  riconoscere ed isolare i vari pezzi della  batteria (durante l’ascolto). Avviamento al solfeggio e all’analisi ritmica di base. Prendere familiarità col metronomo. Esercizi base di coordinazione. Studio di groove semplici pop e rock in 4/4 e 12/8 (ausilio di basi pre-registrate). Studio dei fill con figurazioni semplici di ottavi e sedicesimi. Prima pagina dello stick control (attenzione particolare all’utilizzo dei colpi singoli e colpi doppi)

 

2° Livello- Intermedio

 

Approfondimento dello studio dei movimenti: up stroke, down stroke, tap stroke, full stroke. Applicazione di questi movimenti allo studio degli accenti su successione di ottavi e sedicesimi su tempi binari e ternari. Solfeggio ritmico in tempi semplici e composti, attenzione particolare alle varie figurazioni di sedicesimi. Studio dei primi rudimenti base per la tecnica del tamburo, alcuni tra “Double stroke open roll rudiments”,  “Diddle rudiments”, “Flam rudiments”, “ Drag rudiments”. Studio di groove più complessi dal punto di vista dell’indipendenza: pop, rock, funk, soul (ausilio di basi pre- registrate). Apprendimento di specifici accompagnamenti base per mano destra da usare sul groove. Combinazione di rulli doppi e singoli. Accordatura e manutenzione dello strumento. Preparazione di brani conosciuti, ponendo attenzione alla struttura musicale del brano. Lettura ed esecuzione di ottavi sincopati. Introduzione agli stili musicali. Accompagnamento del groove con accenti ( introduzione all’uso delle ghost note)

 

3° Livello- Avanzato

 

Completare lo studio di tutti i rudimenti per tamburo (“Double stroke open roll rudiments”,  “Diddle rudiments”, “Flam rudiments”, “ Drag rudiments”). Applicazione dei rudimenti per lo sviluppo di piccoli soli per rullante. Orchestrazione di alcuni rudimenti su  tutto il set. Studio di alcuni ostinati da utilizzare per la lettura ritmica. Apprendimento di specifici accompagnamenti avanzati per mano destra da usare sul groove. Studio di figurazioni lineari sia per il groove, sia per il fill. Tempi inusuali o anche detti dispari. Primo approccio alla poliritmia. Tecnica di indipendenza preliminare per gli stili bossa nova, samba, swing. Approfondimento di tutti gli stili (funk, rock, shulffle, raggae ecc.). Interpretazione swing

 

Molti  aspetti vengono approfonditi anche se non indicati nel programma; il percorso didattico infatti può essere personalizzato tenendo conto delle inclinazioni dell’allievo.

 

Il docente di Batteria definisce il programma tenendo conto delle  aspirazioni o dei  gusti musicali  degli allievi con la possibilità di spaziare tra i vari stili, jazz, rock, elettrica… e sviluppare e potenziare la personalità creativa all’interno degli obiettivi stabiliti: le lezioni prevedono nozioni teoriche, componenti di tecnica, stile e performance, con forte risalto allo sviluppo libero della creatività tramite linterpretazione e la rielaborazione personale.

 

 

 

 

 

 

 

CORSO di  PERCUSSIONI

 

Il corso è  rivolto  a chi vuole avvicinarsi al mondo delle percussioni etniche partendo dall’uso degli accessori più semplici, per poter sviluppare la manualità e la musicalità necessari per proseguire con lo studio di percussioni più avanzate.
Previsto anche lo studio della cosiddetta percussione minore (guiro, maracas, campana, chekeré).
Creazione e orchestrazione di ensemble musicali che si esibiscono  pubblicamente in uno o più saggi  che l’Istituto organizza anche in sedi decentrate e in collaborazione con altre scuole.