CORSO  DI  PIANOFORTE  CLASSICO

 

 

 

Il Pianoforte

 

Questo strumento, risposta moderna al clavicembalo, nasce all’inizio del ‘700 dalle abili mani di Bartolomeo Cristofori, noto costruttore di clavicembali, che inventa il “fortepiano”, con l’intento di migliorare e potenziare il timbro dello strumento e renderlo più ricco da un punto di vista dinamico ed  espressivo.

 

Strumento non subito apprezzato, il Pianoforte raggiunge il massimo sviluppo  nel Romanticismo, proprio nel momento in cui è forte l’esigenza di tradurre le emozioni e i sentimenti in musica.

 

Struttura del corso

 

Il corso  di Pianoforte classico segue il programma del percorso didattico dei Conservatori statali.  I contenuti del programma possono anche essere scelti  a discrezione dell’insegnante,   in base alle caratteristiche e agli obiettivi di ogni singolo allievo, dove tematiche tecniche, interpretative e stilistiche rivestiranno momenti importanti e di confronto.

 

Si tenderà, già dalle prime lezioni, ad acquisire praticità,  a usare le mani sullo strumento, in modo che l’allievo possa prendere confidenza con una manualità che nel tempo sarà sempre più complessa. Il percorso didattico prevede un graduale  approfondimento della preparazione tecnica e musicale  e coinvolge gli allievi disponibili nella pratica della musica d’insieme, anche con altri strumenti.

 

Il corso è aperto ad allievi di tutte le età in quanto, come già detto, i programmi possono essere personalizzati.