Patrizia Granero, Pianoforte, BabyMusic,

Direttrice Ensemble Mariatti

 

Nata a Torino ha iniziato lo studio del pianoforte all’Istituto Musicale “L.Lessona” di Volpiano; in seguito è stata ammessa al Conservatorio “G.Verdi” di Torino e, sotto la guida  della prof.ssa Maria Golia, si è diplomata in pianoforte ed ha continuato a perfezionarsi.
Si è imposta in numerosi concorsi pianistici nazionali ed internazionali. Ha frequentato piano-master, corsi di perfezionamento ed interpretazione pianistica con musicisti di chiara fama.  Intensa la sua attività concertistica sia come solista che in diverse formazioni cameristiche. Ha realizzato incisioni discografiche. E’ docente presso l’Istituto Musicale “L.Lessona” di Pianoforte principale e del Corso BabyMusic - corso propedeutico per l'infanzia.
Numerosi i concorsi nazionali ed internazionali vinti dagli allievi. Interprete delle innumerevoli trascrizioni del Maestro Franco Mariatti.
Nel 2003 nasce il Duo voce/pianoforte "Blonde Melody" con la cantante Annamaria Borri , che unisce le caratteristiche di queste due interpreti in una fusione musicale spaziante in un vasto repertorio che accresce artisticamente la particolarità di questo brillante insieme.
Collabora con il regista Marco Daperno presidente della "Nuova Compagnia Lirica". Notevole il repertorio operistico come pianista di illustri cantanti lirici. Collabora con il teatro, la danza, la poesia e il cinema, musicando cortometraggi e rappresentazioni teatrali con melodie dal toccante impatto emotivo e come direttore artistico in Musical e creazioni teatrali contemporanee.
A gennaio 2017 fonda l'Ensemble Mariatti" dedicato al Maestro Franco MARIATTI attivo per molti anni con professionalità e passione nell'ambito della direzione delle sue innumerevoli trascrizioni. Dopo aver collaborato con il Maestro per tanti anni, oggi Patrizia come direttore artistico dirige l'ensemble verso la ricerca di veri e propri quadri musicali.
L'ensemble si avvale di artisti del Teatro Regio di Torino e spazia con versatilità dall'opera all'operetta, al musical, al cinema, all'esecuzione di brani inediti con il vero piacere di creare musica insieme. Caratteristica principale dell'ensemble è  trasmettere  emozione  creando musica con il cuore...e con il cuore la scelta di esibirsi in concerti benefici destinati all'aiuto dei bambini raccolti nella foresta togolese per donare loro una speranza di vita. 
Quando la Musica diventa solidarietà. ...allora...è pura gioia!!! Musica è vita...

 

CORSO  BABYMUSIC  -   LABORATORIO PER L’INFANZIA / DAI 4  AI  6 ANNI

 

durata annuale, corso collettivo

 

 Il corso BABYMUSIC  è rivolto ai BAMBINI dai 4 ai 6 anni e propone giochi musicali, danze, canti, ritmica ed attività in cui è previsto l’utilizzo dello strumentario Orff (es. maracas, legnetti, triangoli, tamburi ecc..)

 

Il corso è l’inizio di un percorso che vuole non solo avvicinare il bambino al grande universo musicale ma anche contribuire alla sua formazione e alla sua crescita globale. La musica si impara facendola e traducendo in concreto il proprio bisogno di viverla fisicamente ed emotivamente.   Si impara attraverso un’ esperienza creativa e collettiva che coinvolga tutto ciò che può essere inerente alla musica stessa: gesto, movimento, danza, scansione verbale, vocalità, strumentario musicale, drammatizzazione e performance.

 

OBIETTIVI E FINALITA’

 

Alla fine dell’anno i bambini non saranno diventati dei “musicisti” cioè non suoneranno uno strumento musicale, ma avranno sicuramente vissuto un’esperienza adeguata alle loro possibilità:

 

avranno migliorato la loro capacità di relazione e di collaborazione; avranno incrementato la loro autostima; avranno acquisito una maggiore capacità di gestione delle coordinate spazio-temporali; sapranno intonare dei canti; avranno imparato ad utilizzare gli strumenti ritmici e melodici; saranno in grado di riconoscere all’ascolto frasi musicali; sapranno muoversi con coordinazione in forme di danza strutturata e coreografie inventate; sapranno decodificare una partitura informale; saranno in grado di produrre una semplice performance di attività integrate.

 PROGRAMMA

 

- MUSICA E MOVIMENTO: gestione dello spazio con semplici coreografie e coordinamento motorio generale su brani musicali, body-percussion, danze popolari, attività ritmico- motorie, movimento espressivo; sviluppo della capacità di relazione col gruppo

 –  EDUCAZIONE ALL’ASCOLTO: sviluppo dell’attenzione uditiva, discriminazione e riconoscimento timbrico, educazione dell’orecchio all’aspetto ritmico e melodico attraverso l’apprendimento di canzoni e filastrocche; potenziamento delle capacità mnemoniche.

 –   VOCALITÀ: esplorazione e uso informale della voce, differenze tra il parlato ed il cantato, respirazione e intonazione, giochi cantati, canti accompagnati.

 –    ALFABETIZZAZIONE MUSICALE: approccio alla conoscenza delle note, presentazione di alcune figure musicali e loro notazione tradizionale.

 –  STRUMENTARIO RITMICO-MELODICO DI BASE: accompagnamenti ritmici, ostinati. Si userà lo strumentario Orff (es.legnetti, maracas, tamburelli, triangoli, piattini ecc..)

 

CORSO  DI  PIANOFORTE  CLASSICO

 

 

Il Pianoforte

 

Questo strumento, risposta moderna al clavicembalo, nacque all’inizio del ‘700 dalle abili mani di Bartolomeo Cristofori, noto costruttore di clavicembali, che inventò il “fortepiano”, con l’intento di migliorare e potenziare il timbro dello strumento e renderlo più ricco da un punto di vista dinamico ed  espressivo.

 

Strumento non subito apprezzato, il Pianoforte raggiunse il massimo sviluppo  nel Romanticismo, proprio nel momento in cui divenne forte l’esigenza di tradurre le emozioni e i sentimenti in musica.

 

Struttura del corso

 

Il corso  di Pianoforte classico segue il programma del percorso didattico dei Conservatori statali.  I contenuti del programma possono anche essere scelti  a discrezione dell’insegnante,   in base alle caratteristiche e agli obiettivi di ogni singolo allievo, dove tematiche tecniche, interpretative e stilistiche rivestiranno momenti importanti e di confronto.

 

Si tenderà, già dalle prime lezioni, ad acquisire praticità,  a usare le mani sullo strumento, in modo che l’allievo possa prendere confidenza con una manualità che nel tempo sarà sempre più complessa. Il percorso didattico prevede un graduale  approfondimento della preparazione tecnica e musicale  e coinvolge gli allievi disponibili nella pratica della musica d’insieme, anche con altri strumenti.

 

Il corso è aperto ad allievi di tutte le età in quanto, come già detto, i programmi possono essere personalizzati.